Crediti  Domande  Guestbook  Sfondi  Download  Disclaimer  Collaborazioni  Forum  Banner  FAQ  Chi siamo  Contatti     

       

.:: Menu ::.

Video Alieni
Casistica
Razze Aliene
50 Anni di Ufo 
Autopsia Aliena
Classificazioni
Articoli Ufologici
Abduction
Area 51
Roswell
Enigmi Storici
Foto Ufo
Cerchi nel Grano
Links
Mondo Ufo
Ultime Notizie
Fermare il tempo
Perchè si nascondono
La Scienza e gli Ufo
I falsi riconosciuti
La guerra dei Mondi
Casi celebri
FBI a caccia di Ufo
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
Testimonianze
Come orientarsi
Dopo un rapimento
.:: Forum ::.
Entra nel nostro forum per parlare di ufologia, misteri e non solo.

.:: Articoli ::.

Universi paralleli
Nasce l'ufologia
I feti alieni
I fulmini globulari
Interferenze aliene
Controcorrente
Invisibili all'occhio
Mappe celesti
Progetti ambiziosi

 .:: Il Programma Seti ::.


Da parecchi anni gli scienziati del Seti (Search for Extra-Terrestrial Intelligence = programma per la ricerca di vita extraterrestre intelligente) sondano con i loro potenti radiotelescopi i più lontani angoli dell'universo alla ricerca di un "segno" proveniente da una qualche avanzatissima civiltà aliena. Il "segno" che gli astronomi stanno sperando di captare è una sorta di onda radio anomala (non generata da sorgenti naturali come le pulsar) con caratteristiche tali da far capire che è inviata da una forma di vita intelligente: sequenze non casuali di numeri, sequenze ripetute, ecc. In tutti questi anni non è stato captato, ufficialmente, nulla di veramente significativo. I radiotelescopi "ascoltano" sistemi stellari che si trovano a milioni di anni luce da noi, miliardi di stelle, che emettono segnali.

Ma quanto tempo e quale mega-computer ci vorrebbe per analizzare milioni di segnali? Gli scienziati del progetto Seti non si sono scoraggiati, nonostante negli Usa il Congresso sembri intenzionato a togliere i finanziamenti per la ricerca, ed hanno deciso di chiede aiuto al mondo per "potenziare" la loro ricerca. Come? Varando il progetto Seti at home!

David Gedve (ideatore del progetto) durante una conferenza stampa ha spiegato di cosa si tratta : "SETI@home è un grandioso esperimento che sfrutterà la potenza di centinaia di migliaia di calcolatori connessi ad Internet per ricercare delle intelligenze extraterrestri. Migliaia di persone da ogni parte del globo parteciperanno ad un grande esperimento scientifico. Ciascuno dei partecipanti avrà la possibilità che il suo calcolatore scopra il sommesso mormorio di una civiltà al di fuoridella terra. Ma cerchiamo di capire meglio che cos'è il programma SETI@home. SETI@home è un salva-schermo molto speciale. Come tutti i salva-schermo si attiva quando non usate il calcolatore e cessa la sua attività quando ritornate al lavoro. Ma quello che fa nel mezzo è assolutamente unico. Mentre state prendendo il caffè, o siete a pranzo o a dormire il vostro calcolatore contribuirà alla ricerca di intelligenze extraterrestri analizzando dati raccolti proprio per questo scopo dal più grande radiotelescopio del mondo. Mentre il programma SETI@home sta funzionando avrete la possibilità di scegliere fra tre principali modi di "visualizzazione".

Modo Scientifico - Mostra l'analisi in corso nella macchina locale. Il significato di ciascun risultato ed il processo di analisi è spiegato ad un livello comprensibile ad uno studente delle medie superiori.

Modo di mappatura celeste - Mostra le parti della sfera celeste analizzate dall'intero esperimento e riassume i risultati più interessanti finora ottenuti. Lo sfondo per questa visualizzazione normalmente sarà una immagine accurata delle stelle che brillano in quella regione di cielo, ma i partecipanti possono scegliere anche rappresentazioni astratte.

Modo di mappatura terrestre - Mostra chi sta partecipando all'esperimento. Verrà mostrata una vista della terra evidenziando ciascun oganizzazione o individuo che sta contribuendo all'esperimento. Il numero totale di calcolatori verrà mostrato in tempo reale e verrà stilata una classifica dei partecipanti che hanno collaborato per più tempo o che hanno analizzato più dati. SETI@home sarà accompagnato da un sito internet che mostrerà lo stato della ricerca fornendo materiale didattico su SETI, astrobiologia e astronomia. Dallo stesso sito sarà possibile scaricare il programma. Nelle prossime settimane, spiegano alla Planetary Society americana, migliaia di utenti di personal computer potranno unirsi nella ricerca di vita al di fuori della Terra, di segni di intelligenza extraterrestre. In queste ore, infatti, l'ente ha iniziato la distribuzione via Internet di uno speciale programma che consente ai possessori di computer di monitorare le emissioni radio che provengono dallo spazio profondo. Il progetto SETI@home intende usare la potenza di migliaia di personal computer per analizzare i segnali radio raccolti dal radiotelescopio di Arecibo di Porto Rico: "Tutti, in qualsiasi luogo, possono essere di aiuto nella scoperta di vita intelligente da qualche parte nell'universo".



Indietro


 .:: Multimedia ::.

Immagini

Alieni  .....
Crop Circle  .....
Ufo   .....
Area 51  .....
Nasa .....
Tecniche  .....

Videoteca

Celebri
Novità 
Amatoriali 

 .:: Segnalazioni ::.

Questionario Cisu ...
Numeri Utili ...

 .:: Dossier ::.
I capelli d'angelo
Il Majestic-12
Il Papiro Tulli
Segnali dallo spazio
Le missioni spaziali
La vita su marte
La Radioastronomia
La Luna di Giove
Linguaggio Cifrato
Tecnologie Aliene

...

 .:: Speciali ::.

Zeta Reticuli

Il programma SETI
La congiura 
Ufo e Religione
Cosa cambierebbe?
Impianti alieni
Il caso Roswell
L'equazione di Drake
Mutilazioni Animali
I rapimenti Alieni
Gli Ufo nel Cinema 
Il Governo ombra

I plasmodi

La paura del domani

...

.:: Statistiche ::. 

Sito ottimizzato a 1280x1024 
Ufoonline © 2005/06
.: Versione
7.0 :.
Tutti i Diritti Riservati