Crediti  Domande  Guestbook  Sfondi  Download  Disclaimer  Collaborazioni  Forum  Banner  FAQ  Chi siamo  Contatti     

       

.:: Menu ::.

Video Alieni
Casistica
Razze Aliene
50 Anni di Ufo 
Autopsia Aliena
Classificazioni
Articoli Ufologici
Abduction
Area 51
Roswell
Enigmi Storici
Foto Ufo
Cerchi nel Grano
Links
Mondo Ufo
Ultime Notizie
Fermare il tempo
Perchè si nascondono
La Scienza e gli Ufo
I falsi riconosciuti
La guerra dei Mondi
Casi celebri
FBI a caccia di Ufo
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
Testimonianze
Come orientarsi
Dopo un rapimento
.:: Forum ::.
Entra nel nostro forum per parlare di ufologia, misteri e non solo.

.:: Articoli ::.

Universi paralleli
Nasce l'ufologia
I feti alieni
I fulmini globulari
Interferenze aliene
Controcorrente
Invisibili all'occhio
Mappe celesti
Progetti ambiziosi

 .:: Primo Piano ::.          

  
| Vai all' archivio |

Se ET esiste è nostro fratello
di Franca Giansoldati

Il neo direttore della Specola Vaticana, l'argentino padre José Gabriel Funes si concede il dubbio: ''Credo che la vita possa essersi sviluppata in altri sistemi solari. Pensiamo solo che l'universo è composto da miliardi di galassie e che ogni galassia conta miliardi di stelle. E', dunque, possibile che vi siano stelle simili al nostro sole e pianeti simili alla nostra terra''. Ma, aggiunge, che ''ad oggi non ci sono prove dell'esistenza di altre forme di vita''. Tuttavia se mai vi fossero extraterrestri ''per la teologia non sarebbe di certo un problema, anche loro sono creature di Dio''.

Padre Funes in una intervista all'Ansa scherza: ''Insomma, se esistesse ET, ET sarebbe da considerare un nostro fratello. Se San Francesco parlava a fratello lupo, noi non potremmo non parlare al fratello ET''. L'universo da evangelizzare? ''In un certo senso si, il lavoro sembra non mancare''. Scienziato apprezzato a livello mondiale, esperto di nebule e stringhe, all'attivo una sfilza lunghissima di pubblicazioni scientifiche, padre Funes è reduce dal summit di Praga dove gli astronomi hanno stabilito che i pianeti del nostro sistema solare non sono più nove ma otto (Plutone e' stato declassato a 'pianeta nano').

Dal 19 agosto ha preso in mano la Specola Vaticana, nominato dal Papa al posto di padre George Coyne che lascia l'incarico dopo 26 anni di servizio. ''Ci siamo visti in Arizona, la scorsa settimana - afferma padre Funes - ora la sua salute va meglio dopo l'operazione subita l'anno scorso. Aveva espresso ai nostri superiori l'intenzione di lasciare la direzione. Era stato nominato da Giovanni Paolo I nel 1978. Penso che il suo sia stato un record e ha diritto anche lui di riposare. Spero solo che la mia direzione non duri così a lungo come la sua''.

''Sono contento - ha detto Funes - e ringrazio Dio e il papa che mi hanno chiamato a questo servizio. La Specola che ricevo da padre Coyne è una struttura in ottima forma, padre Coyne ha fatto per 26 anni un lavoro eccellente e spero di potere continuare sul fronte della ricerca astronomica, promuovendo scuole estive, facendo convegni e pubblicazioni internazionali. Ogni due anni con giovani astronomi di tutto il mondo organizziamo scuole estive e l'anno scorso ci siamo occupati di astrobiologia''.

Dal punto di vista della ricerca le linee che segue la Specola Vaticana sono quelle dell'astrofisica contemporanea. ''Tanto per fare un esempio seguiamo la ricerca dei pianeti in altri sistemi stellari. Sappiamo che 200 stelle hanno pianeti simili al nostro sistema solare, e poi ci occupiamo della ricerca delle galassie e della loro formazione, seguiamo la cosmologia e l'astrobiologia che e' quella branca che ricerca la possibilità di vita su altri sistemi solari simili al nostro''. A Praga padre Funes ha assistito al lungo dibattito dell'Unione Astronomica Generale.

''Sembra che l'unica cosa di cui si sia discusso sia la definizione di pianeta ma il dibattito e' stato lungo e assai vario. E' comunque bello vedere che la gente si appassiona alle tematiche di astronomia, e' amore verso la conoscenza'' ha aggiunto il giovane gesuita. ''Personalmente sono d'accordo con quanto si e' deciso a Praga anche se non ho partecipato alle conclusioni perché sono dovuto tornare a Roma. Plutone non è come gli altri pianeti dal punto di vista della sua formazione, della sua orbita''. Se si chiede a padre Funes quando collasserà il nostro sistema solare, lui si mette a ridere: ''Il tempo per andare a prendere un caffe' c'e'. Avverra' tra 4 miliardi di anni''.


FONTE: Ansa


Indietro


 .:: Multimedia ::.

Immagini

Alieni  .....
Crop Circle  .....
Ufo   .....
Area 51  .....
Nasa .....
Tecniche  .....

Videoteca

Celebri
Novità 
Amatoriali 

 .:: Segnalazioni ::.

Questionario Cisu ...
Numeri Utili ...

 .:: Dossier ::.
I capelli d'angelo
Il Majestic-12
Il Papiro Tulli
Segnali dallo spazio
Le missioni spaziali
La vita su marte
La Radioastronomia
La Luna di Giove
Linguaggio Cifrato
Tecnologie Aliene

...

 .:: Speciali ::.

Zeta Reticuli

Il programma SETI
La congiura 
Ufo e Religione
Cosa cambierebbe?
Impianti alieni
Il caso Roswell
L'equazione di Drake
Mutilazioni Animali
I rapimenti Alieni
Gli Ufo nel Cinema 
Il Governo ombra

I plasmodi

La paura del domani

...

.:: Statistiche ::. 

Sito ottimizzato a 1280x1024 
Ufoonline © 2005/06
.: Versione
7.0 :.
Tutti i Diritti Riservati