Crediti  Domande  Guestbook  Sfondi  Download  Disclaimer  Collaborazioni  Forum  Banner  FAQ  Chi siamo  Contatti     

       

.:: Menu ::.

Video Alieni
Casistica
Razze Aliene
50 Anni di Ufo 
Autopsia Aliena
Classificazioni
Articoli Ufologici
Abduction
Area 51
Roswell
Enigmi Storici
Foto Ufo
Cerchi nel Grano
Links
Mondo Ufo
Ultime Notizie
Fermare il tempo
Perchè si nascondono
La Scienza e gli Ufo
I falsi riconosciuti
La guerra dei Mondi
Casi celebri
FBI a caccia di Ufo
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
Testimonianze
Come orientarsi
Dopo un rapimento
.:: Forum ::.
Entra nel nostro forum per parlare di ufologia, misteri e non solo.

.:: Articoli ::.

Universi paralleli
Nasce l'ufologia
I feti alieni
I fulmini globulari
Interferenze aliene
Controcorrente
Invisibili all'occhio
Mappe celesti
Progetti ambiziosi

 .:: Primo Piano ::.          

  
| Vai all' archivio |

Entro un anno sapremo se su Marte
c'è acqua allo stato liquido



I risultati definitivi saranno forniti elaborando i dati del
radar italiano Marsis che si trova a bordo della
sonda Mars Express dell'Agenzia Spaziale Europea

Un anno di tempo per avere la risposta definitiva sulla presenza o meno di acqua allo stato liquido su Marte: è la scadenza che i ricercatori italiani direttamente coinvolti su questo tema ritengono più probabile per risolvere uno dei più avvincenti enigmi sul pianeta rosso. ''I risultati ottenuti finora confermano la presenza di ghiaccio d'acqua nel sottosuolo di Marte, ma non abbiamo ancora visto acqua allo stato liquido", ha detto nei giorni scorsi a Roma, in un incontro organizzato dall'Accademia dei Lincei, Giovanni Picardi, dell'università di Roma La Sapienza, ''padre'' dei due radar destinati ad andare a caccia di acqua su Marte. Lo strumento che sta cercando acqua su Marte è il radar dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) Marsis (Mars Advanced Radar for Subsurface and Ionosphere Sounding instrument, nella foto), progettato da Picardi in collaborazione con Jeffrey Plaut, del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della Nasa e realizzato in Italia dall'Alenia Spazio per l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI). A bordo della sonda europea Mars Express, Marsis è tornato in attività dopo un periodo di pausa dovuto alle condizioni di osservazione non ideali. Dopo i primi dati, che Marsis ha raccolto fino a tre chilometri di profondità, adesso è in fase di calibrazione la terza antenna del radar, grazie alla quale sarà possibile cancellare tutti gli echi che si sovrappongono al segnale principale e ottenere così un risultato più pulito e leggibile. T

ra pochi mesi Marsis non sarà più il solo strumento a caccia di acqua su Marte: da ottobre comincerà a funzionare un altro radar italiano, Sharad (Shallow radar), progettato sempre da Picardi e installato a bordo della sonda americana MRO (Mars Reconnaissance Orbiter). Dopo la prima fase di taratura dello strumento, i primi dati sono attesi per metà novembre.

Nel frattempo il mondo scientifico è diviso. Solo una parte di esso è convinta che nel sottosuolo di Marte ci sia acqua: ritiene che sia un pianeta arido da almeno tre miliardi di anni e, se ancora c'è dell'acqua, questa è sicuramente poca e si trova molto in profondità. ''Ma questa ipotesi è in contraddizione con i dati geochimici e geologici", ha osservato il responsabile dell'ESA per l'esplorazione del Sistema Solare, Marcello Coradini. Dalla presenza di ematite rossa così come dalla morfologia, ha aggiunto, si deduce che sulla superficie di Marte c'è stata acqua liquida. Il fatto inoltre che si tratta di strutture ''fresche'', nelle quali non ci sono tracce di crateri, rafforza l'ipotesi che l'acqua si trovi ''possibilmente più vicina alla superficie''.
 

Fonte: Newton
 


Indietro


 .:: Multimedia ::.

Immagini

Alieni  .....
Crop Circle  .....
Ufo   .....
Area 51  .....
Nasa .....
Tecniche  .....

Videoteca

Celebri
Novità 
Amatoriali 

 .:: Segnalazioni ::.

Questionario Cisu ...
Numeri Utili ...

 .:: Dossier ::.
I capelli d'angelo
Il Majestic-12
Il Papiro Tulli
Segnali dallo spazio
Le missioni spaziali
La vita su marte
La Radioastronomia
La Luna di Giove
Linguaggio Cifrato
Tecnologie Aliene

...

 .:: Speciali ::.

Zeta Reticuli

Il programma SETI
La congiura 
Ufo e Religione
Cosa cambierebbe?
Impianti alieni
Il caso Roswell
L'equazione di Drake
Mutilazioni Animali
I rapimenti Alieni
Gli Ufo nel Cinema 
Il Governo ombra

I plasmodi

La paura del domani

...

.:: Statistiche ::. 

Sito ottimizzato a 1280x1024 
Ufoonline © 2005/06
.: Versione
7.0 :.
Tutti i Diritti Riservati