Crediti  Domande  Guestbook  Sfondi  Download  Disclaimer  Collaborazioni  Forum  Banner  FAQ  Chi siamo  Contatti     

       

.:: Menu ::.

Video Alieni
Casistica
Razze Aliene
50 Anni di Ufo 
Autopsia Aliena
Classificazioni
Articoli Ufologici
Abduction
Area 51
Roswell
Enigmi Storici
Foto Ufo
Cerchi nel Grano
Links
Mondo Ufo
Ultime Notizie
Fermare il tempo
Perchè si nascondono
La Scienza e gli Ufo
I falsi riconosciuti
La guerra dei Mondi
Casi celebri
FBI a caccia di Ufo
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
Testimonianze
Come orientarsi
Dopo un rapimento
.:: Forum ::.
Entra nel nostro forum per parlare di ufologia, misteri e non solo.

.:: Articoli ::.

Universi paralleli
Nasce l'ufologia
I feti alieni
I fulmini globulari
Interferenze aliene
Controcorrente
Invisibili all'occhio
Mappe celesti
Progetti ambiziosi

 .:: Primo Piano ::.          

  
| Vai all' archivio |

 Paura dell'Apocalisse

Dilaga in rete la mania del giorno del giudizio.
Secondo questa tesi alcuni frammenti della Cometa 73P/Schwassmann-Wachmann 3, colpirebbero la Terra il 25 maggio, scatenando una concatenazione di eventi disastrosi per il genere umano. Una bufala? Certamente si
.

Di Marco Maurioni per Ufoonline




Il 25 maggio 2006 sarà l'inizio della fine secondo alcuni.
Addirittura una catastrofe mai vista dalla nostra civiltà che dovrebbe portare milioni di morti e una serie concatenata di cataclismi naturali come maremoti ed eruzione vulcaniche. Il tutto causato da una cometa dal nome complicato "
73P/Schwassmann-Wachmann 3" ma già famosissimo.
Dunque dobbiamo prepararci a dire addio al nostro amato pianeta così come lo conosciamo? Diciamo di no! Per prima cosa facciamo chiarezza sulle dinamiche dell'evento in maniera realistica. Come e' noto la cometa di cui si parla si è spezzata in parechi frammenti alcuni molto grandi, altri gia' dissolti o in via di disgregazione.
Il suo percorso in realtà è già noto agli astronomi. Infatti la cometa s
coperta il 2 maggio 1930 su una lastra fotografica ottenuta all'Osservatorio di Amburgo, e che oggi tanto fa discutere, passerà a circa 5.5 milioni di miglia di distanza dal nostro pianeta durante il suo massimo approssimarsi tra il 12-28 maggio. E' più di venti volte la distanza dalla Terra alla Luna. A livello astronomico è una piccola distanza ma resta comunque un margine di sicurezza enorme per l'incolumità della Terra.
La Nasa si è affrettata a mettere in chiaro che la cometa è studiata da 75 anni e la sua traiettoria è stata perfezionata ed elaborata in maniera accurata, lasciando quindi poco spazio a sorprese.
Resta però un fondo di mistero sulla vicenda, alimentato anche dalle  profezie che vengono tirate in ballo ad ogni buona occasione. Un esempio è il testo del monaco Basilio di Kronstadt, diventato famoso per le sue estasi divine. La sua profezia recita così: "Il Sole cambierà strada e la Luna si perderà fra i monti, le stelle pioveranno sulla Terra... Montagne invisibili passeranno nel cielo, e quando una di queste si vedrà, mancherà il tempo della preghiera. Sentirete allora il pianto di mille madri, perché mille uomini saranno schiacciati dalla montagna". E' chiaro il riferimento ad un meteorite che dovrebbe rendere instabile la normale vita sulla Terra. C'è da sperare in un abbaglio visto che il religioso predisse con successo anche l’incendio che nel 1737 distrusse parte di San Pietroburgo, la caduta degli zar ("con il sangue dei ricchi si laveranno le scale dei poveri") e l’avvento del comunismo in Russia ("vi verrà promessa la terra dei lavoratori, ma vi verrà data la terra degli schiavi...").
Di questi tempi anche medium e sensitivi hanno fornito la loro parte di pessimismo in questa vicenda, lasciando intendere che esistano i presupposti per un giorno del giudizio in piena regola.

Tornando però a parlare in maniera serie e concreta il pericolo sembra frutto più che di una reale situazione allarmante, solo di voglia di adrenalina da notte dei tempi. La traiettoria della cometa è stabile e monitorata costantemente. Inoltre tutto gli osservatori del mondo hanno scartato a priori l'ipotesi di un impatto. Inoltre non è la prima volta che un oggetto passa così vicino alla Terra, anzi ci sono stati casi in cui la distanza era molto minore. Ultimamente troppe volte si è gridato al pericolo solo per fare rumore. Oggi esiste unicamente la possibilità concreta di vedere uno splendido spettacolo in cielo se come tutto fa presupporre, sia in corso una disgregazione (parziale o totale) del nucleo e la cometa continui a dividersi in moltissimi frammenti che trapunteranno le prossime notti di maggio del nostro pianeta. In ogni caso nei prossimi giorni occhi e telescopi puntati all'insù, ma solo per assistere ad un bello spettacolo. La fine del pianeta è rimandata.... almeno per ora!!


©Ufoonline.altervista.org

 


Indietro


 .:: Multimedia ::.

Immagini

Alieni  .....
Crop Circle  .....
Ufo   .....
Area 51  .....
Nasa .....
Tecniche  .....

Videoteca

Celebri
Novità 
Amatoriali 

 .:: Siti correlati ::.

Il giorno del destino...
La notizia nel sito dell'UAI...

 .:: Dossier ::.
I capelli d'angelo
Il Majestic-12
Il Papiro Tulli
Segnali dallo spazio
Le missioni spaziali
La vita su marte
La Radioastronomia
La Luna di Giove
Linguaggio Cifrato
Tecnologie Aliene

...

 .:: Speciali ::.

Zeta Reticuli

Il programma SETI
La congiura 
Ufo e Religione
Cosa cambierebbe?
Impianti alieni
Il caso Roswell
L'equazione di Drake
Mutilazioni Animali
I rapimenti Alieni
Gli Ufo nel Cinema 
Il Governo ombra

I plasmodi

La paura del domani

...

.:: Statistiche ::. 
  contatore per sito  

Sito ottimizzato a 1280x1024 
Ufoonline © 2005/06
.: Versione
7.0 :.
Tutti i Diritti Riservati