| Redazione | Cerca | Pubblicità | Hits | Donazioni |

   

PRIMO PIANO | ARTICOLI | EDITORIALI | ASTRONOMIA | RUBRICHE | RECENSIONI | AGENZIE | OPINIONI | MARTE | AIUTO | LETTORI
 

 

Entra nella Community
Mailing List  Registrati  Login  Chat                      
Username
Password
  
 

Menu

Ufologia
Nascita
Casistica
Classificazioni
50 Anni di Ufo 
Razze
Fenomeni
Abduction
Impianti
Feti alieni
Cerchi nel Grano
Fatti storici
Roswell
Area 51
Casi celebri
Autopsia Aliena
Altri fenomeni
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
I Plasmodi
I Flussi invisibili
 Forum
Entra nel nostro forum per parlare di ufo, misteri e  paranormale.

 

 
 Avvistamenti


Vuoi segnalare
un avvistamento
?
Clicca qui


Vuoi saperne di più ?
Leggi il nostro manuale

Scarica il questionario



 

 

 

Esopolitica

Il Majestic 12
I segreti dell'FBI
Il governo Ombra
 I Cover Up
   
 Assistenza

 Aiuto Tecnico

 Collaborazioni
 Filo Diretto
 F.A.Q
 Links

Vedi tutti i Links [...]

Vedi tutti Banner [...]

 

 Channels

 

 PRIMO PIANO                                                                  


| Vai all' archivio |

Acqua su Marte: ecco la verità

Ufoonline indaga sulla vecchia notizia spacciata per nuova...

Adesso c'è la prova ufficiale: su Marte c'è l'acqua. Non è ancora dato sapere se sia buona, ma la sonda Phoenix, confermano dagli States, questa volta è riuscita ad assaggiarla. "In precedenza avevamo osservato la presenza di acqua ghiacciata - ha spiegato William Boynton, uno dei ricercatori, riferendosi alle osservazioni fatte con la sonda Mars Odyssey - ma questa è la prima volta che acqua su Marte è stata toccata e assaggiata". Il robot che è calato sulla superficie del pianeta ha scaldato il ghiaccio raccolto nel corso delle sue esplorazioni all'inizio della settimana e alla luce di quell'operazione, gli scienziati hanno confermato oggi che quel ghiaccio è effettivamente acqua.

Gli scienziati possono quindi oggi affermare senza ombra di dubbio che nella zona del Polo Nord di Marte esiste ghiaccio. Fino ad ora la presenza di ghiaccio era stata accertata solo grazie a un metodo, per così dire, di tipo 'indiziario', basato cioè su una serie di osservazioni di fotografie e di immagini inviate a Terra da Phoenix. Eppure il clamore non è stato totale. Ci si sarebbe aspettati le prime pagine di tutti i giornali del mondo invece la cosa è passata relativamente sotto silenzio.

Sul web la voce corre veloce: intriganti, rilevanti, notevoli, straordinarie, sono molte le voci che circolano sui dati che la sonda Phoenix sta raccogliendo grazie alle analisi di campioni di suolo marziano fatte per vedere se il Pianeta Rosso sia stato in passato o sia ancora in grado di ospitare la vita, anche se solo in forma microbica.

In attesa di sapere cosa hanno scoperto gli scienziati che gestiscono la missione, che ci risulta stiano valutando quante e quali informazioni fornire, una precauzione d’obbligo quando i dati sono molto importanti e sono necessarie verifiche scientifiche approfondite, ricordiamo che vari indizi, da oltre 30 anni, hanno aperto la porta alla ragionevolezza dell’ipotesi che su Marte non solo ci sia stata, ma ci possa ancora essere attività biologica. In particolare:

 

1976:le sonde statunitensi Viking 1 e il Viking 2 raccolgono e analizzano campioni di suolo sulla superficie di Marte, alla ricerca di eventuali attività biologiche.

 

1997: nel meteorite ALH 84001, analizzato dalla NASA, gli scienziati identificano una struttura straordinariamente simile a quella di un batterio terrestre. La discussione, tra alti e bassi, non si è ancora conclusa.

 

Febbraio 2004: la rover Opportunity fotografa con il suo microscopio strane formazioni, una delle quali (battezzata “fusillo”) ricorda in modo impressionate i fossili di crinoidi terrestri, semplici forme di vita marina estinte da tempo.

 

2004: lo strumento italiano PFS imbarcato sul Mars Express identifica nell’atmosfera marziana tracce di metano, potenzialmente legate ad attività biologica in atto.

Non dobbiamo dimenticare poi alcune evidenze scientifiche che sono venuta a galla nel corso di questi anni, come il fatto che Marte sia stato un pianeta azzurro. Infatti  tra 3,8 e 4,6 miliardi di anni fa su Marte c'era tanta acqua ovunque. In sintesi il pianeta rosso aveva laghi, fiumi in grado di sostenere la vita. E' quanto hanno stabilito grazie alle analisi del suolo marziano eseguita dalla sonda americana Mars Phoenix Lander un gruppo di ricercatori americani della Brown University di Providence in Rhodes Island. Il team, guidato dal prof. John Mustard, su 'Nature ha riportato la presenza abbondante di un tipo di minerali simili all'argilla che si forma solo in presenza di acqua liquida, i filosilicati. La prima mappa mineralogica di Marte ha dimostrato la presenza massiccia di questi minerali argillosi soprattutto nell'emisfero meridionale.

 

Insomma la notizia non è stata la bomba mediatica che si aspettava, questo perchè tutti anche i più semplici appassionati lo sapevano già, e da parecchi anni. Il resto è solo un già visto e un già sentito. Ora concentriamoci sulla vita molecolare... anche di quella qualcosa si vocifera già. Ma il tempo di parlare non è ancora giunto.

 


 


Crediti: Ufoonline.it


 

 



         

     
        Dossier
| Speciali | Archivi


Torna alla Home | Torna indietro   Stampa il documento
 

  ARGOMENTI CORRELATI

Gli X files inglesi sono in rete
[...] Leggi
Discutine sul nostro forum
[...] Leggi
Extraterrestri, attacco imminente
[...] Leggi

Dossier | Speciali | Archivi
 

 In Evidenza

Segnala una notizia cliccando qui

...

 Extra

 Multimedia

Da You Tube
Da Google
Da Yahoo
Da Altavista


Sei già iscritto alla nostra community e vuoi vedere foto e video ufo esclusivi?
    
        Entra Subito



 
Sondaggio
Credi nell'esistenza di forme di vita intelligenti su altri pianeti ?

Risultati

 

 


       

 About Ufoonline : Video | On Tv | Cover | Teche | Guest | Archivio | Sfondi |
 
 Canali: Ufologia - Paranormale - Astronomia - Esopolitica - Tecnologia - Natura
Copyrights©2006 Ufoonline Network Sito ottimizzato a 1280x1024  Versione 7.0 Privacy Policy | Term of Use