| Redazione | Cerca | Pubblicità | Hits | Donazioni |

   

PRIMO PIANO | ARTICOLI | EDITORIALI | ASTRONOMIA | RUBRICHE | RECENSIONI | AGENZIE | OPINIONI | MARTE | AIUTO | LETTORI
 

 

Entra nella Community
Mailing List  Registrati  Login  Chat                      
Username
Password
  
 

Menu

Ufologia
Nascita
Casistica
Classificazioni
50 Anni di Ufo 
Razze
Fenomeni
Abduction
Impianti
Feti alieni
Cerchi nel Grano
Fatti storici
Roswell
Area 51
Casi celebri
Autopsia Aliena
Altri fenomeni
Le sfere Orbs
Le luci di Hessdalen
I Plasmodi
I Flussi invisibili
 Forum
Entra nel nostro forum per parlare di ufo, misteri e  paranormale.

 

 
 Avvistamenti


Vuoi segnalare
un avvistamento
?
Clicca qui


Vuoi saperne di più ?
Leggi il nostro manuale

Scarica il questionario



 

 

 

Esopolitica

Il Majestic 12
I segreti dell'FBI
Il governo Ombra
 I Cover Up
   
 Assistenza

 Aiuto Tecnico

 Collaborazioni
 Filo Diretto
 F.A.Q
 Links

Vedi tutti i Links [...]

Vedi tutti Banner [...]

 

 Channels

 

 PRIMO PIANO                                                                  


| Vai all' archivio |

Gli Ufo spengono 60 candeline

Nel luglio 1947, a Roswell, vengono ritrovati i resti di un velivolo misterioso 'caduto' dal cielo. Testimoni parlano di corpi di tre esseri non umani, ma aeronautica statunitense e Fbi smentiscono. Nasce così il caso ufologico più famoso della storia.


E' la notte del 2 luglio 1947 quando, in una località a circa 70 miglia da Roswell, nel New Mexico, 'qualcosa' cade dal cielo. Un contadino, quella notte, sente un forte boato accompagnato da un’esplosione e da un forte bagliore. Quell'uomo era William 'Mac' Brazel, lo stesso che il giorno dopo ritrova nel terreno in cui lavorava resti di un velivolo sconosciuto. Quel giorno nasceva il caso ufologico più famoso della storia.
Dopo quattro giorni dal ritrovamento, Brazel avvisa lo sceriffo George Wilcox che a sua volta contatta la base area di Roswell, una delle più grandi degli Stati Uniti. E' da questo episodio, avvvenuto esattamente 60 anni fa, che nasce il vero filone dell’ufologia moderna, più che dall’avvistamento di Kenneth Arnold che, pochi giorni prima (il 24 giugno), in volo su un aereo privato nello Stato di Washington osservò nove oggetti argentei che ''si muovevano in formazione a cuneo come uno stormo di anatre''.

Così, l’8 luglio, un quotidiano locale del New Mexico titola ''La Raaf cattura un disco volante nella regione di Roswell''. Nello stesso giorno l’aeronautica statunitense diffonde un comunicato altrettanto sorprendente sul ritrovamento dei resti di un disco volante che si è schiantato al suolo tra Roswell e Corona.

La notizia rimbalza alle agenzie di stampa e alle testate di tutto il mondo, salvo poi essere smentita il giorno stesso. L'aeronautica statunitense parla di un ''clamoroso errore'', chiarendo che i resti ritrovati sono quelli di un 'weather balloon' (pallone meteorologico d’alta quota). La stessa versione è confermata dall'Fbi che sperava di far calare il silenzio sul caso, mentre diversi testimoni, con i loro racconti, hanno smentito la verità ufficiale.

Tra di loro Gerald Anderson - un bambino all'epoca dei fatti - il quale racconta di aver visto, assieme ad alcuni parenti e a un gruppo di archeologi, i corpi di tre esseri non umani. Tutti i testimoni, però, vengono bruscamente allontanati all’arrivo dei militari. Quella stessa notte, inoltre, la base militare chiama l'agenzia funebre di Roswell e al dipendente di turno, Glen Tennis, sono richieste tre piccole bare, fatte in maniera tale da preservare a lungo i corpi che dovevano contenere, prima di essere sottoposti ad autopsia. Del presunto esame autoptico di uno degli alieni esiste un filmato diffuso nel 1990, dichiarato poi un falso (
video).

Tra tutte le pubblicazioni sulla vicenda, quella che ha fatto discutere di più è stata 'Il giorno dopo Roswell', libro-testimonianza del colonnello Philip J. Corso pubblicato nel 1997. Dal 1961 al 1963, Corso è stato a capo del 'Foreign Technology at Army Research and Development' del Pentagono, con il compito di studiare la tecnologia straniera per migliorare quella statunitense. Secondo il racconto di Corso, fu proprio in questo periodo che il suo superiore, il generale Arthur Trudeau, gli avrebbe affidato un file top secret ('The nut file' - 'Il file da pazzi') che, secondo il colonnello, sarebbe stato l'archivio dell'incidente di Roswell.

Secondo il capo del 'Foreign Technology', dalla tecnologia aliena sarebbero derivate scoperte quali laser, fibre ottiche e transistor. Inoltre, nel suo libro, Corso delinea scenari inquietanti nei quali la guerra fredda si intreccia con quella contro gli extraterrestri: ''Non sapevamo - scrive Corso - se tutti quegli avvistamenti si sarebbero poi trasformati in effettivi sbarchi o se un’invasione fosse già iniziata''; né ''se gli alieni, alleandosi con l’Unione Sovietica e potendo contare sulle forze armate del Cremlino, avrebbero trovato la strada spianata per colonizzare il nostro pianeta''.

Dopo quel primo comunicato, subito ritrattato, l’aviazione americana ha sempre smentito ogni notizia riguardante Roswell e, recentemente, ha dichiarato il caso definitivamente chiuso confermando che "l'oggetto precipitato non era altro che un pallone da alta quota e gli alieni rinvenuti semplici manichini. Si trattò soltanto di un esperimento". Sta di fatto che l’episodio di Roswell è diventato uno dei più famosi casi di ufologia che ancora oggi, a 60 anni dal ritrovamento dei misteriosi resti, continua a far discutere appassionati e non.
 




 


 


Crediti: Adnkronos


 

 



         

     
        Dossier
| Speciali | Archivi


Torna alla Home | Torna indietro   Stampa il documento
 

  ARGOMENTI CORRELATI

Roswell la città dell'oro
[...] Leggi
I Casi Celebri
[...] Leggi
Roswell, la verità è un'utopia
[...] Leggi

Dossier | Speciali | Archivi
 

 In Evidenza

Segnala una notizia cliccando qui

...

 Extra

 Multimedia

Da You Tube
Da Google
Da Yahoo
Da Altavista


Sei già iscritto alla nostra community e vuoi vedere foto e video ufo esclusivi?
    
        Entra Subito



 
Sondaggio
Credi nell'esistenza di forme di vita intelligenti su altri pianeti ?

Risultati

 

 


       

 About Ufoonline : Video | On Tv | Cover | Teche | Guest | Archivio | Sfondi |
 
 Canali: Ufologia - Paranormale - Astronomia - Esopolitica - Tecnologia - Natura
Copyrights©2006 Ufoonline Network Sito ottimizzato a 1280x1024  Versione 7.0 Privacy Policy | Term of Use